Ispirazioni

Ispirazioni

Sospesa a mezz’aria

Dondolo tra una corda e l’altra

Rimbalzando leggera di brano in brano.

Tra soffici note flautate,

Si tuffano e riemergono

vivaci reazioni elettrolitiche,

che, ligie al loro fine,

lastricano il percorso dorato

che mi porterà ad imparare

a pizzicare, poi accordare

ed, infine,

suonare

le corde tue più intime.

Mi bastano due occhi

Come i tuoi,

per vedere Te.

Che le parole, spesso,

mentono

per i troppi passaggi

e filtri

tra bocca, orecchio e

mente.

Dai tuoi occhi vedo Te.

Come in una palla di cristallo,

Sfiorata allo stesso modo

in cui ti accarezzo le mani

– care, tenere, mani –

vedo emozioni muoversi,

cambiare colore,

prendere consistenza.

Impalpabili come nuvole,

nutrono il desiderio

di fondere

alla trama infinita di Te,

i miei cinque finiti sensi.

Altresì privi di valore,

se non portassi con me

il piacere che provo

ogni qualvolta

scopro un pezzo di Te.